Imperia Oneglia Porto

Il centro di Oneglia

Il centro Ottocentesco di Oneglia ha il fulcro in Piazza Dante, luogo di riferimento della città da cui si diramano le vie principali dell’abitato. Una di queste è via Bonfante, che con i suoi portici ospita eleganti negozi e che il sabato pomeriggio si affolla di giovani Imperiesi.

Piazza dante è sovrastata dal palazzo del “Cremlino”, l’ex palazzo comunale di Oneglia, ed è incorniciata da una fila di portici in stile neoclassico.

Oneglia affacciata sul Mar Ligure, un tempo era votata alla pesca tradizionale ma oggi basa la sua economia maggiormente sul commercio e sul turismo.

Il Porto di Oneglia

Il porto di Oneglia è delimitato da due moli. Il molo che si estende maggiormente, detto appunto “molo lungo” è percorribile a piedi e vi sono attraccate le piccole imbarcazioni dei pescatori. Passeggiandovi o sedendo sulle panchine è possibile godere della bellezza della lunga fila di antichi edifici variamente colorati e situati sulla banchina del porto. Il fascino dei colori e dei porticati è tipico del paesaggio ligure. Sempre dal molo lungo volgendo lo sguardo a occidente si può ammirare in lontananza il caratteristico promontorio del Parasio a Porto Maurizio.

Il secondo molo, detto “molo corto” per raffronto col primo, non è aperto al pubblico perché viene usato per il carico e scarico delle merci e ospita due imponenti gru, ricordo della prosperità economica di cui godeva Oneglia.

Sulla banchina di Oneglia, sotto i portici di calata Cuneo, si trovano le pescherie e tutti i ristoranti tipici che durante il periodo estivo si riempiono di turisti desiderosi di assaggiare le loro specialità marinare. Tra le specialità non può mancare di certo la famosa piscialandrea , o pizza all’Andrea, una sorta di pizza condita con pomodoro, capperi, olive, aglio, pasta di acciughe e origano irrorati d’olio taggiasco e così nominata perché pare fosse particolarmente gradita all’ammiraglio Andrea Doria, che nacque a Oneglia nel 1466.

Portici della banchina di Oneglia

I caratteristici portici rosa della banchina di Oneglia che ospitano ristoranti e attività commerciali.

Cosa vedere a Oneglia

Alle spalle del porto è presente il centro storico di Oneglia, con il palazzo dove nacque Andrea Doria, il mercato coperto di generi alimentari, le vecchie case dei pescatori e piazza San Giovanni, luogo di ritrovo amato e molto frequentato da tutti gli onegliesi, dove sorge la collegiata di San Giovanni Battista.

Al confine est sono presenti i resti della settecentesca cinta muraria.

Lungo il tratto della via Aurelia che unisce Oneglia a Diano marina, poco prima di Capo Berta, tra la folta vegetazione e a picco sul mare si trova la Casa Rossa, dove dimorò il famoso poeta Angelo Silvio Novaro.

Sulla collina delle Cascine svetta Villa Grock fatta edificare dal clown svizzero Adrien Wettach, in arte Grock. Una splendida villa in stile liberty, con un rigoglioso e ampio giardino arricchito da un laghetto con un isolotto centrale e da un padiglione per le feste.

Villa Grock ultimamente viene spesso utilizzata per feste di nozze e per set fotografici.

Tra Oneglia e Castelvecchio, in via Garessio, è ubicato il Museo dell’olivo in una palazzina stile Liberty, inizialmente costruita come sede della ditta olearia Fratelli Carli.

Sono tante le caratteristiche zone di Oneglia che richiamano alla mente i tempi e le antiche tradizioni: tra piazza San Giovanni e via dell’Ospedale i  negozi di gastronomia locale la farinata di ceci e la tipica torta verde; in piazza Doria il mercato ortofrutticolo al coperto e il mercato rionale offrono suggestivi colori per i turisti e abitanti dell’entroterra;

Manifestazioni ed eventi a Oneglia

Imperia gode di un clima mediterraneo temperato, con estati calde ma non afose ed inverni miti, caratteristiche queste che permettono agli uliveti di prosperare, soprattuto nella zona di Oneglia dove annualmente, verso la fine di novembre, viene organizzata la fiera espositiva di Olioliva.

La manifestazione più importante di Oneglia è, senza dubbio, la festa di San Giovanni, organizzata dal Comitato San Giovanni e tradizioni onegliesi.

La festa cade il 24 giugno  nel giorno di San Giovanni Battista ma gli eventi collaterali iniziano circa una settimana prima. Nell’area della banchina vengono organizzati stand con espositori locali, nel grande piazzale alla base del molo lungo viene allestita un’area con grandi capannoni dove la sera è possibile cenare con le specialità tipiche, poco distante si trova l’area spettacoli che di giorno ospita dimostrazioni sportive e la sera si trasforma prima in pista da ballo liscio e latino americano e poi in discoteca.

Durante tutta la settimana sono tante le attività e gli eventi culturali che vedono protagonista la città e che  culminano il giorno di San Giovanni, con le funzioni sacre e la tradizionale processione lungo le vie cittadine e la sera lo spettacolo pirotecnico su mare.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 4.1]
Condividi!