La storia della pista ciclabile di Sanremo

Lunga complessivamente 24 chilometri e situata sul mare in mezzo alla natura, la pista ciclabile di Sanremo, o più correttamente del Parco Costiero della Riviera dei Fiori, è stata costruita sui resti di una linea ferroviaria che ha collegato i paesi del Ponente Ligure dal 1872 al 2001 ed è un vanto per provincia di Imperia.

Conosciuta per essere stata una linea ferroviaria di lusso che ha trasportato nel corso della sua storia molti nobili italiani e stranieri, è divenuta linea militare negli anni della Seconda Guerra Mondiale, per poi svolgere l’importante mansione di linea turistica durante gli anni del Boom economico e della repentina espansione del turismo di massa, anni in cui l’Italia vedeva la sua economia crescere giorno dopo giorno (chissà, forse anche grazie al turismo ed ai suoi spettacolari paesaggi).

Galleria pista ciclabile sanremo

La pista ciclabile si dilunga sul sedime dell’ex ferrovia

La linea ferroviaria sulla quale è stata costruita la pista ciclabile ha da sempre sofferto il problema di essere a binario unico, e così come la maggior parte delle linee ferroviarie liguri al giorno d’oggi, ha dovuto affrontare svariate problematiche legate al traffico.

Per questo motivo, nel corso dei decenni è stata ampliata attraverso la costruzione del binario doppio, nonostante i progetti per il suo ampliamento abbiano subito svariati ritardi, con la terminazione dei lavori avvenuta solamente nel 2001.

Lo spostamento della ferrovia ha dato il via alla soppressione delle vecchie stazioni, che è stata seguita da una totale riqualificazione delle aree dismesse, oltre che alla costruzione della pista ciclabile, portando ad enormi vantaggi sia per la logistica, sia per il turismo.

La pista ciclabile, che unisce tutti i paesi della Riviera Ligure da San Lorenzo fino ad Ospedaletti, percorre il famosissimo parco costiero della Riviera dei Fiori, conosciuto in Liguria ed i tutta Italia, ed apprezzato per le escursioni in bicicletta e per le più svariate attività sportive praticabili al suo interno.

Running riviera ligure di ponente

La pista ciclopedonale è l’ideale non solo per le bici ma anche per i runner e gli skater

Questa pista ciclabile è famosa anche nella storia del ciclismo italiano, ed in particolare nella manifestazione ciclistica italiana più seguita dagli appassionati della bicicletta: il Giro d’Italia. Nel 2015, infatti, la pista è stata una delle strade percorse da questa fantastica manifestazione, che partiva dal paese di San Lorenzo.

Lungo il percorso, che ben si addice alle esigenze degli escursionisti e dei turisti e al pendolarismo di impiegati e studenti che desiderano godersi una splendida vista mare, potrai trovare vari punti di ristoro, bar e negozi di noleggio biciclette, per divertirti con la tua famiglia e le persone a te più care.

Noleggio Bici sulla pista ciclabile di Sanremo

Se sei un amante della bicicletta (o se non hai nessuna voglia di percorrere ventiquattro chilometri a piedi), non potrai non fermarti nei diversi negozi di noleggio biciclette dislocati lungo tutto il percorso della pista.

I punti di noleggio sono in grado di fornirti biciclette di ogni tipo, risciò con un numero di posti variabile da 2 fino a 6, tandem, pattini, skateboard, carrellini e seggiolini porta bimbi, molto consigliati alle mamme desiderose di portare i loro piccoli nel bel mezzo della natura e respirare l’aria salubre del Mar Ligure.

passeggiata in bici sulla pista ciclabile di Sanremo

Lungo la pista ciclabile di Sanremo sono numerosi i punti dove poter noleggiare una bici

Procedendo da ovest verso est, i punti vendita sono localizzati nei paesi di Ospedaletti, Sanremo Pian di Roma, San Remo sud, Arma di Taggia, Santo Stefano al mare e San Lorenzo al mare.

Sia che tu voglia utilizzare la tua bicicletta o noleggiarla non rimarrai deluso dalla pista ciclabile del parco costiero della Riviera dei Fiori, dove le ampie spiagge sabbiose si fondono alla roccia dei promontori in prossimità del mare, e la natura incontaminata si fonde all’urbanizzazione in stile medievale.

Come raggiungere la pista ciclabile: Percorsi in treno ed in auto

La pista è comodamente raggiungibile sia in treno sia in auto, attraverso diversi itinerari, che specificheremo qui sotto.

Se non conosci bene la località e non vuoi rischiare di metterti in macchina, potrai sempre decidere di raggiungere la pista in treno seguendo queste indicazioni:

  • Dalla stazione di Imperia è possibile spostarsi in autobus sulla via Aurelia per raggiungere San Lorenzo al Mare, punto di partenza est della pista ciclabile;
  • Dalla stazione di Bordighera è possibile raggiungere, attraversando sempre la SS1 Aurelia, il paese di Ospedaletti da dove parte la pista ciclabile da ovest;
  • Fermandosi invece nelle stazioni di Arma di Taggia o di Sanremo è possibile invece raggiungere la ciclabile in pochi minuti dirigendosi verso il mare in quanto le due città sono attraversate dalla pista.

Nel caso in cui decidessi di utilizzare l’auto per arrivare alla pista ciclabile, potrai percorrere la tratta che dall’Autostrada 10 Genova Ventimiglia ti condurrà al paese di San Lorenzo al Mare (imboccando l’uscita Imperia Ovest e poi proseguendo per la strada SS1 Aurelia) o al paese di Ospedaletti (imboccando l’uscita Bordighera e proseguendo per la SS1 Aurelia).

Inoltre, grazie alle numerose aree di sosta presenti nei dintorni della pista, non dovrai più preoccuparti di dove parcheggiare la macchina prima di iniziare la tua escursione, e potrai goderti una giornata di assoluto divertimento e relax nella fantastica Riviera Ligure.

spiagge pista ciclabile San Lorenzo

Lungo la pista ci sono moltissime spiagge e punti ristoro

I parcheggi a pagamento attualmente funzionanti sono i seguenti:

  • il parcheggio localizzato a Sanremo Ovest, località Pian di Poma, per una capienza massima di 90 auto;
  • il parcheggio situato a Sanremo Est, Bussana, per 170 posti auto;
  • il parcheggio Arma di Taggia, situato in località Bussana, raggiungibile da Via Argine con una capienza di 190 posti auto ed la possibilità di sosta con autocaravan;
  • infine, il parcheggio San Lorenzo al Mare, situato a località “Ex stazione FS”, per una capienza massima di 120 postazioni auto;

Nei paesi attraversati dalla pista è comunque possibile trovare anche parcheggi liberi.

Ultimo dettaglio per ordine, ma non per importanza: l’intero percorso della pista ciclabile è coperto dal servizio di autobus urbani, pronti a portarti dovunque tu voglia.

Le tappe principali della pista ciclabile

Sebbene sia riduttivo parlare solamente della pista ciclabile per descrivere la bellezza del parco della Riviera dei Fiori, dobbiamo sempre tenere a mente che essa ne rappresenta uno dei frammenti storici più importanti, che sorgendo sul sedime di un’antica ferrovia, è diventata testimone di tutti i mutamenti e le vicissitudini di questa splendida riviera.

La pista, lunga poco più di una ventina di chilometri, attraversa i paesi di Ospedaletti, Sanremo e la frazione di Bussana, Arma di Taggia, Riva Ligure, Santo Stefano e San Lorenzo al mare.

Ospedaletti

Costruito anticamente dai Cavalieri di Rodi e fatta crescere dai Cavalieri di Malta, il paese di Ospedaletti è situato alla fine della pista ciclabile, accoccolato sul mare ed immerso in un mix di natura ed urbanizzazione, con un paesaggio naturale caratterizzato da vegetazione sub-tropicale ed un borgo poliedrico conturbante nel quale potrai trovare ogni tipo di servizio: bar, ristoranti, alberghi accoglienti per ogni tua esigenza, e ville lussuose e curate, per una vista davvero spettacolare.

Tra di essi, merita particolare attenzione il residence situato sulle colline, che una volta rivestiva i panni di colonia della Fiat, nella quale i dirigenti dell’azienda trascorrevano le vacanze.

Il nome di Ospedaletti deriva dal racconto di una leggenda, secondo cui proprio nel mare antistante il paesino affondò una nave la cui ciurma si salvò, costruendo un ospizio per i rifugiati della Terra Santa.

Sanremo

Immersa in un connubio di antichità e modernità, la città di Sanremo è una delle località più gettonate dai turisti di tutto il mondo.

Panorama sulla pista ciclabile Sanremo

Panorama lungo la pista ciclabile Sanremo

Molto importante dal punto di vista architettonico, è il Forte di Santa Tecla, costruito dalla repubblica marinara di Genova per contrastare i movimenti rivoluzionari; questo è il motivo per cui i cannoni non puntano sul mare, ma sono rivolti verso la città.

Il porto antico, in cui attraccano i piccoli pescherecci, si contrappone al più moderno “Porto Sole“, più adatto ad ospitare navi turistiche e yacht.

Il centro della città, chiamato “la Vasca” è colmo di negozi artigianali, che attirano turisti da tutto il mondo desiderosi di portare a casa un souvenir.

Sanremo, città dei fiori per antonomasia, è conosciutissima a livello internazionale per il Festival di Sanremo nel mondo della musica, oltre che nel mondo dello sport per la gara ciclistica “Milano-Sanremo“.

Bussana e il grazioso borgo di Bussana Vecchia

Piccola frazione di Sanremo, Bussana Vecchia è famosa per la Chiesa di Sant’Egidio, che dopo essere scampata al sisma che ha colpito il paese nel 1887, ne è diventata il simbolo principale.

Bussana Nuova è il nome del paese affacciato sul mare, mentre Bussana Vecchia è il paesino retrostante che fu distrutto dopo un violento terremoto nel 1887 (allora si chiamava semplicemente Bussana, ribattezzato successivamente in “Bussana vecchia”). Il paese venne poi ricostruito ed è tuttora meta di turisti data la sua caratteristica bellezza.

pista ciclabile bussana di Sanremo

Grazioso scorcio del Santuario del Sacro Cuore di Gesù a Bussana Nuova

Arma di Taggia

Consigliatissima nel mese di luglio per la celebrazione di Sant’Erasmo e nei mesi invernali per le celebrazioni a favore di San Benedetto, Arma di Taggia è la parte del Comune di Taggia che si affaccia sul mare.

La pista ciclabile che la attraversa ti permetterà di ammirare la Grotta dell’Annunziata, il porto situato nella parte finale del Torrente Argentina, una fortezza risalente al Cinquecento, ed un panorama davvero meraviglioso, con la vista di tutta la costa ligure.

Riva Ligure

Caratterizzata da spiagge libere e stabilimenti balneari attrezzati, Riva Ligure viene attraversata dalla pista ciclabile, che ne raggiunge il centro abitato passando per il centro storico.

campanile Riva Ligure

Scorcio della chiesa di Riva Ligure visto dalla pista

Nel paese di Riva Ligure, la cui storia è segnata dalla presenza dei monaci benedettini, non potrai fare a meno di visitare il Santuario della Madonna del buon consiglio, il torrione di avvistamento a pianta quadrata costruito durante il XVI secolo ed il palazzo dei marchesi Carrega, attuale municipio del paese.

Santo Stefano al Mare

Famoso per la sua torre ennagonale (torre a 9 lati) costruita nel Cinquecento allo scopo di prevenire le incursioni dei saraceni, il paese di Santo Stefano al Mare è una delle mete turistiche più ambite della riviera ligure, nella quale potrai trovare tutte le comodità che desideri, come se ti trovassi in una grande città.

Tra le attrazioni più interessanti del borgo, vi sono la chiesa parrocchiale di Santo Stefano Protomartire ed il porto turistico di Marina degli Aregai, contenente all’incirca 1000 posti nave ed ammirabile dalla pista ciclabile che attraversa il paese. Questo porto rappresenta lo sbocco principale sul mare della Riviera di Ponente.

Scorci pista ciclabile sanremo

Passeggiata in bicicletta

San Lorenzo al Mare

Nel borgo di San Lorenzo nasce la pista ciclabile che conduce, attraverso un percorso di 24 chilometri, al paese di Ospedaletti.

Questo piccolo borgo, a forma di ancora, si affaccia direttamente sul mare, unendo il fragore dell’acqua alla salubrità dell’aria di mare ed alla purezza della natura, e creando una perfetta armonia tra il paesaggio e la pista ciclabile che lo attraversa.

Per poterti godere il fantastico panorama marittimo che solo la Riviera di Ponente può offrire, partendo da San Lorenzo al Mare, dovrai percorrere un breve tratto in galleria, alla fine della quale potrai deliziare i tuoi occhi con uno dei paesaggi più belli che tu possa mai aver visto, più simile ad un’opera d’arte che alla realtà.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 3 Media: 4]
Condividi!